Cammino Lungo il Confine

Il silenzio, le nuvole e i balzi rocciosi in uno scenario unico

La dorsale della Serra delle Gravare collega il valico di Forca d’Acero con il valico Passaggio dell’Orso ed è lo spartiacque naturale tra Lazio e Abruzzo. Le vette sfiorano i 2.000 m e regalano un panorama unico sulle vicine catene montuose. Le faggete che risalgono i fianchi, le praterie d’altitudine tra gli altopiani carsici, i ripidi balzi rocciosi e gli scenari unici caratterizzano questa escursione.

Ore

8.30 - 15.00

Luogo

Opi (AQ)

Lunghezza

10 km

Dislivello

500 mt

Difficoltà

(E) Escursionistico

Gruppo

Max 10 persone

Dopo la prima colazione partiremo con le auto per raggiungere il passo di Forca d’Acero. Siamo nel versante Laziale e da qui comincia un sentiero che inizialmente attraversa la Valle Inguagnera, tra antichi stazzi di pastori, muretti a secco e pozzi, testimonianza del periodo della transumanza. Risalendo, gradualmente raggiungiamo il Valico Inguagnera, dove tutto cambia.

La vista comincia ad aprirsi e il panorama si svela all’improvviso, come un tesoro nascosto e ben custodito. Con un unico colpo d’occhio si riesce ad ammirare tutta la Val Fondillo e la sua fitta faggeta sovrastata dai Monti della Camosciara. E poi oltre, i monti della Meta, i Monti Marsicani, Serra Chiarano, il Massiccio del Greco e la catena dei Monti della Meta segnano il confine all’orizzonte. Il percorso prosegue lungo la linea di cresta, confine naturale tra Lazio e Abruzzo fino a raggiungere la cima più alta di questa dorsale.

Cammineremo in sicurezza ammirando da un lato ripidi balzi e pareti rocciose che lambiscono i limiti dell’immensa foresta e dall’altro infiniti altopiani modellati dal tempo, tracce di periodi glaciali e carsismo. Pranzo al sacco e si riparte per il ritorno. Attraverseremo una piccola sella fino a raggiungere un sentiero che ci ricondurrà nella Valle Inguagnera e quindi alle macchine.

Se si vuole, prima di scendere, possiamo salire su una piccola quota che supera i 2000 mt, per ammirare ancora l’immenso paesaggio che ci circonda, territorio anche di cervi e camosci.

PREZZO: 20€

(sconti per famiglie e ragazzi sotto i 14 anni)

COSA È INCLUSO

Guida e organizzazione
Assicurazione professionale

COSA È ESCLUSO

Trasporti e trasferimenti
Pranzo al sacco

L’escursione prevede una buona attività fisica ed è quindi consigliabile vestirsi a strati per avere la possibilità di alleggerirsi durante il percorso.

  • Zaino da montagna
  • Giacca impermeabile
  • Piumino o Giacca comoda
  • Pile o felpa
  • T-shirt di ricambio
  • Pantalone da trekking (lungo)
  • Scarponi da trekking
  • Guanti e cappello
  • Acqua (almeno 1.5 l)
  • Pranzo al sacco

Iscriviti alla Newsletter

Per essere aggiornato sulle iniziative in programma

Il Parco nazionale

Escursioni guidate nel Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, il più antico d'Italia. Cuore selvaggio e scrigno di biodiversità.

Guide Locali

Vieni a scoprire le bellezze di questo territorio con guide professionali locali che ti faranno sentire come a casa.

Richiedi Informazioni

Per qualsiasi tipo di informazioni o prenotazioni delle attività puoi contattarci compilando il form qui sotto.